Nuovo Piano Strutturale 2024 - Processo Partecipativo - Comune di Viareggio

Servizi | Urbanistica | Nuovo Piano Strutturale 2024 - Processo Partecipativo - Comune di Viareggio

Percorso Partecipativo per accompagnare la redazione del Piano Strutturale della Città di Viareggio

Il Comune di Viareggio è promotore di un percorso partecipativo per accompagnare la redazione del nuovo Piano Strutturale: l'intento è creare un piano coerente e condiviso, che affronti efficacemente e responsabilmente le sfide del presente e del futuro, integrando le diverse prospettive di chi abita e vive il territorio per riflettere una varietà di esigenze e aspirazioni. Attraverso un dialogo aperto e strutturato, l’Amministrazione comunale si propone di delineare strategie sostenibili, capaci di anticipare le evoluzioni sociali, economiche e ambientali, per rendere la città pronta ad adattarsi e prosperare di fronte ai cambiamenti.

Giunta Comunale - Atto generale di indirizzo - file pdf

 

Scopo del percorso

Il percorso partecipativo mira a ricomporre esigenze e aspirazioni della comunità, informando in maniera approfondita i documenti chiave del Piano Strutturale: il "Quadro conoscitivo", che mappa la situazione attuale; lo "Statuto del Territorio", che stabilisce le regole per tutelare il patrimonio territoriale; la "Strategia dello Sviluppo Sostenibile", che orienta gli sviluppi futuri. Il percorso partecipativo dovrà tessere insieme il sapere tecnico con l’esperienza collettiva, assicurando che il Piano Strutturale sia non solo tecnicamente valido, ma anche pienamente aderente alla realtà viareggina.

 

Obiettivi della partecipazione

Il percorso partecipativo è intrapreso con l'intento di:

  • ascolto integrato - coinvolgere direttamente la cittadinanza e le sue diverse rappresentanze nella formulazione delle strategie di sviluppo territoriale;
  • condivisione di informazioni - fornire un contesto in cui condividere apertamente informazioni, prospettive e idee, contribuendo a un quadro conoscitivo completo e multidimensionale;
  • sviluppo collaborativo - valorizzare ogni contributo individuale e collettivo per un piano strutturale che rifletta le esigenze e le aspirazioni locali;
  • decisioni inclusive - arricchire il processo decisionale con diverse visioni e competenze, incrementando la qualità e la sostenibilità delle decisioni prese;
  • visione sinergica - guidare la pianificazione oltre i confini dei processi e dei risultati tecnici, incentivando l'emergere di una cultura territoriale rinnovata che promuova la resilienza urbana.

 

Sviluppo del confronto

La procedura del piano strutturale prevede tre fasi: avvio, adozione, consultazione. Nella legge urbanistica regionale (LR 64/2014) è definito chiaramente l’importanza del contributo collettivo alla formazione degli atti di governo del territorio. L’avvio sarà formalizzato con la consegna del quadro conoscitivo e degli obietti “macro del piano”, insieme al calendario degli incontri di consultazione.

Le attività svolte prima dell’avvio formale (questionari, interviste a forze politiche presenti in Consiglio Comunale, Osservazione sul territorio, incontri interlocutori di natura tecnico-politica) sono di natura preliminare ed esplorativa, hanno come oggetto la città e non il piano: la comunità oggi, come vede Viareggio? come vive Viareggio? L’esito sono punti di vista e punti di prospettiva con cui interpretare il vissuto (opportunità, criticità, interpretazioni e intuizioni collettive): un contributo utile ad affinare e approfondire il quadro delle conoscenze, mettendo in gioco ciascuno il proprio sapere e, soprattutto, esperienza.

Le attività svolte dopo l’avvio formale (Incontri di confronto per target e/o per tema) sono di natura informativa e consultiva saranno dedicati al quadro conoscitivo e agli obiettivi, per giungere a dare forma a visione e indirizzi strategici.

Per la conduzione-gestione del percorso partecipativo è prevista la programmazione e istituzione (temporanea) di un laboratorio urbano: uno spazio di lavoro e apprendimento collettivo nell’ambito del quale sperimentare strumenti e metodi adatti a favorire il dialogo e lo scambio di informazioni, l’emersione di problemi e soluzioni, la formulazione di criteri e proposte.

 

Programma delle attività

ATTIVITÀ PRELIMINARI/ESPLORATIVE

Febbraio-Maggio 2024

QUESTIONARI

Per gli abitanti, i fruitori e i lavoratori di Viareggio è possibile far sentire da subito la propria voce, rispondendo alle domande di un QUESTIONARIO dedicato a esplorare gli elementi di forza e debolezza del territorio, le sfide e le opportunità da cogliere, le criticità e i cambiamenti da affrontare, ma anche priorità e proposte per migliorare insieme la città.

Sono state predisposte quattro versioni, per valorizzare al meglio il contributo di diversi target, compilabili on line utilizzando i seguenti link

QUESTIONARIO • UNDER 14 https://www.survio.com/survey/d/PS-Questionario-UNDER14

QUESTIONARIO • UNDER 30 https://www.survio.com/survey/d/PS-Questionario-UNDER30

QUESTIONARIO • OVER 30 https://www.survio.com/survey/d/PS-Questionario-OVER30

QUESTIONARIO • IMPRESE https://www.survio.com/survey/d/PS-Questionario-IMPRESE

I risultati dei questionari consentiranno di mettere in evidenza le tematiche rilevanti per la comunità, le quali saranno poi oggetto di approfondimento nei dibattiti pubblici successivi. Questo strumento di ricerca permetterà di catturare un ampio spettro di punti di vista, assicurando che il percorso partecipativo si sviluppi su basi concrete e rappresentative del pensiero collettivo.

 

INCONTRI INTERLOCUTORI E INTERVISTE

Oltre agli incontri di coordinamento tecnico-politico (interni all’Amministrazione), sono stati dedicati momenti di confronto alle forze politiche presenti in Consiglio Comunale, allo scopo di condividere le future attività ma anche di tratteggiare diverse questioni - quelle entrano in gioco nel pensare al futuro della città e quelle che possono stimolare il confronto pubblico – oltre a individuare le informazioni che occorrono per essere consultabili su tali questioni, in modo da creare le condizioni per il miglior contributo possibile da parte dei partecipanti. Gli esiti delle interviste sono stati ricomposti in un report che introduce e inquadra possibili temi, da integrare con gli esiti dei questionari

Contributo alla mappa delle questioni - Sintesi delle interviste - file pdf

 

Per partecipare

Tutta la comunità è invitata a prendere parte alle attività del laboratorio urbano con funzioni consultive e propositive.

La partecipazione al laboratorio urbano presuppone un’adesione volontaria, formale, informata e gratuita, tramite la sottoscrizione della scheda di adesione: una volta compilata e firmata va inviata tramite e-mail all’indirizzo partecipaps@comune.viareggio.lu.it

Per partecipare consapevolmente al laboratorio urbano è importante sapere che:

  • le attività sono regolamentate da linee guida;
  • vi è piena libertà di ritirare la propria partecipazione in qualsiasi momento, per qualsiasi motivo;
  • aderire non significa essere d’accordo con le decisioni assunte dall'Amministrazione.

 

Linee guida – file pdf

Scheda di adesione – file pdf

Scheda di adesione – file odt

Informativa privacy – file pdf

 

Per informazioni

partecipaps@comune.viareggio.lu.it

 

Garante dell’informazione e della partecipazione
La Legge della Regione Toscana n.65 del 10 novembre 2014 “Norme per il governo del territorio” prevede l’istituzione del Garante dell’informazione e della partecipazione in materia di governo del territorio. Al Garante dell’informazione e della partecipazione è attribuita la funzione di assicurare l’informazione e la partecipazione dei cittadini alla formazione degli atti di governo del territorio.

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (72 valutazioni)